Incidente mortale a Monsampolo, Cgil Ascoli Piceno: Inaccettabile continuare a morire di lavoro.

Apprendiamo mezzo stampa dell’ennesimo incidente mortale avvenuto in un capannone della zona industriale di Monsampolo, che ha coinvolto un giovane lavoratore di 24 anni. “Una notizia straziante.” -commenta Barbara Nicolai, Segretaria Generale della Cgil Ascoli Piceno- “Impossibile pensare di aver perso un ragazzo così giovane, che semplicemente era uscito di casa per fare il suo mestiere. Mandiamo a tutti i cari e alla famiglia le nostre più sentite condoglianze, per una perdita che è davvero terribile.”

In attesa che gli organi competenti si accertino sull’accaduto, non possiamo far altro che esprimere il nostro sdegno per l’ennesimo incidente mortale che coinvolge il nostro territorio. “Non è tollerabile, è inaccettabile, e siamo stanchi di dover commentare notizie strazianti come questa. Chiediamo un intervento repentino delle Istituzioni, convochino le parti sindacali e la parte datoriale, per avviare un confronto serrato sul tema della sicurezza. C’è troppo da fare, e l’impressione è che si stia andando indietro, non in avanti, e questo è intollerabile.”

Conclude la Nicolai:”Non accetteremo che si continui a tacere questa tragedia che continua silenziosamente ad avvenire, nel nostro territorio. È il momento di intervenire, con forza e senza alcuna esitazione.”

Precedente Una grande vittoria della Filcams Cgil Ascoli Piceno nel settore della Vigilanza Successivo Sabelli SPA: Elezioni RSU, la FLAI CGIL è primo sindacato. Vittoria storica.